Welcome at the website of Associazione per i popoli minacciati. Your currently used browser is outdated, probably insecure, and may cause display errors on this website. Here you can download the most recent browsers: browsehappy.com

Info

L’associazione per i popoli minacciati

Collaboratori

Sosteneteci

Donazioni

Area Legale

L’associazione per i popoli minacciati

Protesta mapuche durante un processo presso il Tribunale di Victoria, Cile. Foto: Massimo Falqui Massidda.

Tibetani, Timoresi dell’est, Adivasi, Curdi e cristiani Assiri, Sudsudanesi, Yanomami, Navajo, Bosniaci, Albanesi del Kosova, Sahraui, Sinti e Rom sono solo una parte delle minoranze minacciate delle quali si occupa o si è occupata l’Associazione per i popoli minacciati (APM). L’APM dà voce alle vittime delle violazioni dei diritti umani. Assieme alle vittime, ci impegniamo per i diritti delle minoranze etniche, linguistiche e religiose minacciate e perseguitate, dei popoli senza Stato e delle comunità dei popoli indigeni. Senza condizionamenti politici o ideologici rendiamo noti crimini contro l’umanità e accusiamo i responsabili di genocidi, di esodi di massa, di repressioni, di persecuzioni e di discriminazioni. Siamo sempre dalla parte delle vittime di arbitrî e violenze. Con il nostro stato consultivo presso le Nazioni Unite abbiamo il diritto di parola alle Conferenze internazionali. In questo modo consentiamo ai rappresentanti di queste minoranze l’accesso agli organi dell’ONU. La nostra organizzazione lavora al livello internazionale: l’APM si trova in Germania, Italia (Sudtirolo), Francia, Svizzera, Austria, Lussemburgo e Bosnia-Herzegowina.

Prima di tutto i diritti umani

L’APM informa l’opinione pubblica sulle violazioni dei diritti umani e fa così pressione sui nostri rappresentanti politici. Tramite interventi diretti presso governi e parlamenti cerchiamo di influire sulle decisioni politiche. Con la nostra rivista, con i nostri rapporti sui diritti umani ed altre pubblicazioni, tramite i mass-media e manifestazioni pubbliche evidenziamo il contesto delle violazioni dei diritti umani. A volte non basta suscitare interesse solamente con parole e dichiarazioni. Per questo organizziamo manifestazioni, dimostrazioni, veglie, conferenze internazionali o attiriamo l’attenzione con azioni spettacolari.

Punti fondamentali del nostro lavoro

– Lavoro di formazione e scambio culturale: con relazioni, seminari, presentazioni di libri e convegni portiamo a conoscenza del pubblico le istanze di minoranze minacciate. Con cicli di film, concerti ed esposizioni promuoviamo lo scambio culturale. Con noi collabora la „Biblioteca culture del mondo“ presso la nostra sede e offre una mediateca sui popoli minacciati e il sud del mondo.
– Settore minoranze: Per l’APM-internazionale la sezione del Sudtirolo cura il settore „Minoranze etniche in Europa“.
– Progetti di solidarietà: con il sostegno della Provincia autonoma di Bolzano e della Regione Trentino-Alto Adige possiamo dare aiuti finanziari a comunità ed organizzazioni di popoli minacciati.
– Lavoro per i diritti umani sul piano politico: con appelli, conferenze stampa, lettere aperte, prese di posizione ufficiali e manifestazioni, con raccolte di firme, azioni di solidarietà e attraverso la collaborazione con politici, associazioni ed istituzioni influiamo su esponenti politici.

Collaboratori

Hugo Senoner
Wolfgang Mayr
Sabrina Bussani
Mauro di Vieste
Giovanni Giacopuzzi

Ex-collaboratori

Günter Falser
Mateo Taibon
Peter Defranceschi
Stiefin Barbacêt
Peter Sader
Patrick Kofler
Fabio Mellaia
Karl Hinterwaldner

Sosteneteci

Diventando soci si dà più forza al nostro lavoro di associazione per i diritti dell’uomo. Per poter continuare il nostro lavoro in modo coerente abbiamo bisogno del vostro aiuto finanziario. Molti sostenitori rendono sicuri l’indipendenza e l’efficacia del nostro lavoro per i diritti dell’uomo.

Adesione ordinaria 2022: EUR 30,00

E partecipate attivamente

Aderite alle nostre campagne, alle dimostrazioni o azioni per i diritti umani. Venite alle nostre manifestazioni e collaborate come volontari. Informate altre persone di vostra conoscenza delle nostre iniziative e abbonatevi alla nostra rivista (in lingua tedesca).

Donazioni

Paypal QR Code Paypal

 

Cassa Rurale Bolzano
IBAN: IT42 E 08081 11610 000306002242
BIC/SWIFT: RZSBIT21B03

 

Cassa di Risparmio di Bolzano
IBAN: IT64 F 06045 11600 000005004687
BIC/SWIFT: CRBZIT2B090

 

L’Associazione per i popoli minacciati – Sudtirolo è registrata nell’elenco provinciale delle associazioni di volontariato (Decreto Provinciale 282/1.1 del 17.11.2008). Tutte le donazioni sono fiscalmente detraibili.